Quanto costa costruire un sito Web WordPress?

La domanda della domande! Quanto costa costruire un sito web WordPress? A questa domanda si può rispondere in due modi: ad ispirazione momentanea (una roba non seria) oppure in modo serio ed articolato (una roba professionale). Come tutti sanno in pratica WordPress è gratuito, quindi, ovviamente un sito web realizzato in WordPress dovrebbe essere gratis? Veramente, non è proprio cosi, se impostiamo un ragionamento serio e professionale il costo di un sito web sia esso realizzato in HTML, in WordPress o con altri CMS dipende dagli obiettivi che si vogliono raggiungere e da come li si vuole raggiungere e soprattutto dal tempo. Tempo, una variabile astratta che, guarda caso, per gli informatici non viene mai considerato. Eppure, un meccanico riparatore di automobili, con tutto il rispetto per questo mestiere che, se fatto bene, dire che è una veria e propria arte, per riparare la tua automobile ti chiederà come minimo 40 euro l’ora, provare per credere e non parliamo poi dell’idraulico, o dell’imbianchino. Quindi secondo voi il tempo di uno sviluppatore Web, o di un Web Designer, come lo vogliamo chiamare, vale più o meno del tempo utilizzato dai bravi artigiani che fanno i mestieri sopra indicati. Pensateci. Secondo il mio parere almeno dovrebbe essere equiparato ad essi.

Però facciamo un ragionamento più serio e professionale cercando di analizzare degli argomenti per poter rispondere alla domanda di base: quanto costa davvero costruire un sito web in WordPress? Voglio anche mostrarvi come si può costruire un bel sito professionale cercando di evitare spese eccessive e di ridurre al minimo i costi in base ai propri obiettivi.

Di cosa c’è bisogno per costruire un sito web WordPress?

WordPress è gratuito per chiunque da scaricare e utilizzare. È un software open source che ti dà la libertà di installazione su qualsiasi tipo di sito web.

Quindi, se WordPress è gratuito, da dove viene il costo?

Sicuramente il costo di un sito WordPress può essere suddiviso in alcune categorie:

  • Nome del dominio
  • Hosting
  • Design
  • Plugin ed estensioni (App)
  • Personalizzazioni

La prima cosa che serve, lo sanno tutti orma, per avere un sito web è un dominio che in pratica rappresenta l’indirizzo del tuo sito web su Internet, ed è quello che i tuoi utenti digiteranno nel browser per raggiungere il tuo sito web (ad esempio, marcobrughi.com per il mio blog, oppure il famoso google.com o altro); senza un dominio il tuo sito web non sarà raggiungibile da chi lo vorrà visitare nè sarà indicizzato da Google per essere trovato nelle ricerche. In realtà si potrebbe usare una sottocartella di un dominio esistente o un sottodominio di un dominio già esistente, ma questa è una operazione diversa di cui magare parleremo a parte in un altro articolo. Oggi acquistare un dominio non è un grande problema il costo si aggira più o meno dai 9 euro in su annuali e vi garantisce la proprietà di esso per i vostri utilizzi personali o aziendali.

Per creare un sito WordPress ospitato autonomamente, poi è necessario avere un hosting, cioè un computer, un server, uno spazio da qualche parte, per contenere i file necessari al tuo sito web. Ogni sito web su Internet necessita di un hosting. In pratica questa è la residenza del tuo sito web su Internet. Nel caso poi di WordPress, come per altri CMS, è necessario anche l’utilizzo di un database che deve essere fornito nell’hosting.

Esistono diversi piani di hosting disponibili per tutti i tipi di siti web, con vari costi. Devi sceglierne uno adatto alle tue esigenze e al tuo budget.

A questo punto c’è da scegliere il design del sito web e WordPress, per fortuna anche in questo caso, ti mette a disposizione un archivio in cui esistono migliaia di modelli di siti web gratuiti, anche detti temi o templates, che puoi usare liberamente. Tuttavia, se non ti soddisfano o desideri qualcosa di più avanzato, è possibile acquistare un template premium di cui è piena la rete, basta cercare, ce ne sono milioni direi a costi abbordabili 19/29/39 euro ecc. ecc. oppure crearne o farne creare uno personalizzato e questo naturalmente costerà un po’ di più.

Da solo WordPress non fa tutto e forse, anzi nella maggior parte dei casi, non avrà la particolare funzionalità che ti serve in quel momento, ma ha dei plugin aggiuntivi con i quali si può praticamente fare quasi tutto ed adattare WordPress in pratica a qualsiasi esigenza, anche le più complicate ed avanzate. Anche in questo caso WordPress ti mette a disposizione un archivio con centinaia di migliaia di plugin gratuiti, che aggiungono app ed estensioni per i tuoi siti web, dai semplici moduli di contatto a moduli più complessi per quiz e sondaggi, da gallerie foto e video a shopping anche complessi. Se non trovi le funzionalità che ti servono nei plugin gratuiti, puoi cercare plugin a pagamento oppure farteli costruire appositamente da web developer esperti, con un ovvio aumento dei costi.

Quindi, in pratica potresti costruirti il tuo sito web da solo e soltanto con i costi di hosting e dominio, dipende da quello che vuoi realizzare, ma potresti anche arrivare a pagare, un po’ o tanto per strumenti e servizi aggiuntivi. Questo spiega perché è spesso fonte di confusione per le persone scoprire il vero costo di un sito web WordPress.

Cerchiamo di capire insieme qual’è il vero il costo reale della costruzione di un sito WordPress.

Stima del costo reale di costruzione di un sito WordPress

A seconda delle tue esigenze, il costo per avviare un sito web WordPress può variare da meno di 100 euro a oltre 500 euro, o anche a 3000 euro ed oltre, fino a cifre di 30.000 euro e ancora oltre se necessario. Da tenere presente che ci sono certamente i costi da pagare subito, ma anche dei costi annuali e ripetitivi e quindi è necessario tenerne conto nel proprio budget.

È importante sapere che tipo di sito web si vuole costruire e cercare di capire subito di cosa ci sarà bisogno perché questo influirà direttamente sui tuoi costi e forse ti eviterà sgradite sorprese andando avanti.

Ma non c’è da preoccuparsi, cerchiamo di capire come evitare un disastro finanziario e prendere le migliori decisioni per le proprie tasche.

Ragionando in questa ottica e per capire meglio, suddividiamo i siti web in diverse categorie di budget:

  • Costruire un sito web WordPress (a budget ridotto)
  • Costruire un sito web WordPress (con più funzionalità)
  • Costruire un sito web WordPress per le piccole imprese
  • Costruire un sito web di e-commerce con WordPress
  • Costruire un sito web WordPress interamente personalizzato

Ora vediamo quanto costa ciascuno di questi progetti e come evitare di spendere più del necessario.

Qual’è il costo di un sito Web WordPress (a budget ridotto)?

Puoi creare un sito web WordPress completamente funzionale per le tue esigenze e mantenere i tuoi costi sotto o intorno ai 100 euro, vediamo insieme la suddivisione dei costi di un sito web WordPress con un budget ridotto.

Naturalmente devi metterti nell’ordine delle idee di fare da solo e se non conosci di imparare le cose.  Per prima cosa avrai bisogno di un nome di dominio e di un web hosting.

Un nome di dominio in genere costa dai 9 euro in su, ma il costo è annuale ed il web hosting basico potrebbe costare intorno a 7-9 euro mensili, in genere da pagare annualmente.

Per fortuna esistono molti hosting che offrono ai clienti il dominio principale gratis compreso nel prezzo di hosting, per cui si risparmia il costo del dominio, se fai una ricerca su Google ne troverai a centinaia di tutti i tipi, io ho voluto creare un articolo guida, su come scegliere il miglior hosting WordPress in base alle proprie esigenze ed al proprio budget, naturalmente se vuoi puoi dargli un’occhiata per avere le idee ancora più chiare.

Successivamente, dovrai installare WordPress sul tuo account di hosting e anche qui negli hosting più validi, ma in pratica quasi in tutti, dovresti essere agevolato perchè consentono l’installazione con un click o addirittura lo puoi trovare preinstallato. Se questo non fosse possibile dovrai installarlo da solo, ma troverai guide a iosa, cercando con Google e questa è una operazione tutto sommato semplice, ma se del caso ti puoi far aiutare anche in questo e se anche dovessi pagare per farlo il costo sarebbe molto contenuto, in genere una installazione te la puoi cavare con 20-30 euro.

Dopo aver installato WordPress, scoprirati che già vengono forniti tre temi di base con i quali puoi subito creare il tuo sito web, ma puoi tranquillamente scegliere un design che ti aggrada utilizzando un tema gratuito scegliendo tra migliaia e questa operazione si può fare direttamente da WordPress.

Questi modelli di design sono chiamati temi o templates WordPress e controllano tutto l’aspetto del tuo sito web.

Dopo aver scelto un modello WordPress, devi installarlo e anche qui l’operazione è semplice e si può fare direttamente da WordPress, anche per questo se cerchi un po’ su Google troverai molte guide fai-da-te, ma è una roba semplicissima da fare.

Successivamente, ti verrà sicuramente voglia di voler aggiungere alcune funzionalità al tuo sito web come per esempio l’aggiunta di un modulo di contatto, oppure una galleria fotografica, uno slider per le immagini principali, ecc. ecc., nessun problema, ci sono decine di migliaia di plugin di WordPress disponibili e facilmente installabili che ti aiuteranno a farlo.

I plugin sono come app o estensioni per il tuo sito WordPress.

Di seguito un elenco, breve selezione di plug-in WordPress possiamo dire essenziali e molto noti che potrebbero servirti sul tuo sito web, tutti disponibili gratuitamente nell’archivio plugin di WordPress.

Aggiunta di caratteristiche:

WPForms Lite – Aggiunge moduli di contatto al tuo sito WordPress
Shared Counts – Uno dei migliori plug-in per social media WordPress che non rallenta il tuo sito Web ed è pienamente conforme al GDPR .
SeedProd Lite – se vuoi aggiungere facilmente una pagina coming-soon o manutenzione sul tuo sito web mentre ci lavori.

SEO e prestazioni del sito Web:

Yoast SEO – Migliora il tuo SEO WordPress ti aiuta ad indicizzare meglio il tuo sito su Google per avere più visite
MonsterInsights  – ti aiuta a tenere traccia delle statistiche dei visitatori utilizzando Google Analytics
WP Super Cache – migliora la velocità del tuo sito web

Sicurezza del sito Web

BackWPups – Plugin di backup gratuito per WordPress

Ricorda sempre che esistono molti altri plugin WordPress gratuiti, sia per fare le stesse cose elencate sopra, sia per aggiungere qualsivoglia funzionalità ed estendere il tuo sito WordPress.

Costo totale del sito web: intorno a 100 euro all’anno.

Qual’è il costo di un sito WordPress (con più funzionalità)?

L’ideale sarebbe sempre iniziare in piccolo e quindi aggiungere più funzionalità man mano che il sito web cresce, questo consente di non pagare subito per cose delle quali non si ha davvero bisogno.

Man mano che aggiungi più funzionalità è possibile che il costo del tuo sito web inizi ad aumentare.

Potrai continuare a utilizzare l’hosting più economico che avrai scelto per partire, ma, dal momento che aggiungerai più funzionalità al tuo sito web, a questo punto potrebbe avere senso ottenere una configurazione di hosting più potente con piani più costosi, con più servizi e più performanti ed ovviamente questo ti costerà un po’ di più, ma più servizi di solito vogliono dire prestazioni migliori, la possibilità di avere una banda più larga per maggiori visite mensili o altro.

Sempre nella mia guida su come scegliere il miglior hosting WordPress puoi renderti conto dei prezzi e di quali servizi si può ottenere.

Puoi anche scegliere un tema/template WordPress premium, quindi a pagamento, per il design del tuo sito. A differenza dei template WordPress gratuiti, questi temi sono in genere dotati di funzionalità extra e supporto prioritario.

Per ulteriori funzionalità del sito web sarà poi necessario utilizzare una combinazione di componenti aggiuntivi con plug-in gratuiti ed in più magari plugin a pagamento.

Ci sono molti servizi WordPress che puoi aggiungere ed ogni servizio a pagamento o componente aggiuntivo che aggiungi naturalmente aumenterà il costo del tuo sito WordPress.

Costo totale del sito Web: a seconda dei Temi o Plugin WordPress premium e dei servizi che aggiungi con una stima approssimativa, si può pensare di spendere tra 500 e 1000 euro all’anno.

Qual’è il costo di un sito Web per piccole imprese con WordPress?

Ricevo spesso da piccole aziende ed imprenditori la richiesta di quanto possa costare costruire un sito web per le loro ditte con WordPress. La risposta può essere molto variabile perchè dipende dalle esigenze aziendali e dagli strumenti che dovranno essere utilizzati per soddisfare queste esigenze e far crescere l’attività online, dare una stima unica per attività che possono essere molto diverse tra loro e richiedere strumenti che hanno costi diversi rischia di non essere una valutazione molto precisa.

Ricordiamoci che sia nel sito WordPress a basso budget che nel sito WordPress con maggiori funzionalità abbiamo previsto i costi in funzione di un sito “fai-da-te”, questo in genere per una azienda non è possibile, l’azienda nella stragrande maggioranza dei casi si dovrà avvalere della collaborazione di uno o più WordPress Developer ed in quel caso ovviamente c’è da aggiungere questo costo.

Possiamo supporre che il sito web per una piccola impresa sia simile ad un sito web WordPress con maggiori funzionalità, con l’aggiunta delle ore impiegate dal WordPress Developer.

Se l’impresa è all’inizio ed  ha bisogno di un semplice sito Web che mostri i prodotti e/o i servizi non avrà poi bisogno di molte ore di intervento, se invece magari il catalogo è più complesso ed i servizi da illustrare sono molto all’ora l’intervento di un freelancer esterno per portare a termine il lavoro sarà più lungo.

Successivamente, si dovrà scegliere un design per il sito Web ed in genere template con funzionalità premium sono più indicati a livello aziendale, proprio per le loro funzioni estese ed un eventuale supporto da parte di chi li fornisce senza contare i vari aggiornamenti sempre necessari.

Sarà opportuno utilizzare una combinazione di plugin gratuiti e premium per controllare i costi.

Possono servire molti plugin e molti strumenti per il sito web di una azienda anche piccola o per un professionista. Il consiglio è di provare prima la versione gratuita e vedere se può rivelarsi sufficiente e poi, ove si riscontra che non lo sia, acquistare la versione a pagamento per integrare. Molti plugin premium sono disponibili con le prove gratuite o con versioni “Lite”, è opportuno approfittare di questo per vedere se veramente hai bisogno di quello strumento, prima di spendere soldi che invece possono essere indirizzati in altre risorse della tua attività.

Costo totale del sito Web: dipende ancora una volta dagli strumenti, temi e dai plug-in premium acquistati. Potrebbe oscillare tra 500 e 1000 euro all’anno, ma potrebbe tranquillamente arrivare fino a 1500 euro all’anno più una cifra una tantum per lo sviluppo di partenza ove sia necessario un collaboratore WordPress Developer freelance.

Qual’è il costo di un sito Web di e-commerce WordPress?

WordPress è il motore di milioni di siti Web di e-commerce in tutto il mondo e quindi da questo punto vista è considerato, affidabile e collaudato.

Il costo di costruzione di un sito web di e-commerce WordPress può essere significativamente più elevato di un sito web standard, ma con alcune accortezze vedremo come è possibile costruire un sito web di e-commerce WordPress evitando potenziali perdite e spese eccessive.

Oltre all’hosting e al dominio, il tuo sito di e-commerce richiederà anche un certificato SSL che mediamente costa intorno ai 70 euro / anno. Il certificato SSL è richiesto per trasferire in modo sicuro i dati dei clienti come informazioni sulla carta di credito, nomi utente, password, ecc., anche se non vengono memorizzate direttamente nel tuo sito web.

Questo richiede la scelta di un hosting di qualità, ma c’è da dire che può essere possibile che il certificato SSL venga fornito gratuitamente compreso nel prezzo dell’hosting, anzi negli ultimi tempi quasi tutti gli hosting forniscono un certificato SSL gratuito compreso nel prezzo dell’hosting. In aggiunta, però, i certificati SSL sono diversi e danno diversa protezione di sicurezza e qui ci si dovrebbe dilungare un po’ nella spiegazione su che cosa è un certificato SSL e a cosa serve, ma la rimandiamo ad un altro articolo, più specificatamente tecnico.

Per dare a WordPress le funzionalità che servono ad un e-commerce è necessario usare un plugin con questa funzionalità.

Naturalmente esistono diversi plugin di eCommerce per WordPress, ma quello che ha più funzionalità di base, che ha il maggior numero di add on che gli aggiungono altre funzionalità e che ha il maggior numero di installazioni, quindi in pratica di sviluppi, aggiornamenti e affidabilità è Woocommerce. Si tratta del plug-in e-commerce WordPress più popolare al mondo e che ti può consentire di costruire il tuo negozio online, affidabile e “robusto” per vendere i tuoi prodotti / servizi.

Benchè anche Woocommerce sia gratuito e quindi si può installare e gestire in autonomia cosi come WordPress, in questo caso per ottenere i migliori risultati ritengo che la soluzione migliore sia affidarsi ad un esperto WordPress Developer che guidi lo sviluppo del sito web e-commerce.

Abbiamo detto che Woocommerce sia gratis, ma probabilmente, anzi sicuramente, verrà il momento di dover utilizzare componenti aggiuntivi a pagamento per funzionalità aggiuntive ed il costo del tuo sito web aumenterà in base al numero di componenti aggiuntivi che dovrai aggiungere sul tuo sito web.

Una volta installato e funzionante, dovrai scegliere un template WordPress pronto per Woocommerce ed anche qui esistono diversi templates gratuiti e a pagamento con supporto Woocommerce completo. La scelta di un modello premium o a pagamento ti dà accesso a supporto e funzionalità extra e soprattutto ad assistenza che in questo caso può essere necessaria.

Ricorda che il modo migliore per contenere i costi è iniziare in piccolo e aggiungere estensioni e servizi man mano che la tua azienda cresce.

Costo totale della costruzione di un sito Web di e-commerce WordPress: tra i 700 ed i 2000 euro / anno. E la variabile è data da quanti addon pagati e servizi aggiungi al tuo sito più una cifra una tantum per lo sviluppo di partenza, più il supporto di uno sviluppatore WordPress che può seguirti nella realizzazione.

Qual’è il costo di un sito WordPress personalizzato?

Quando hai bisogno di funzionalità specifiche, quando hai bisogno di un tuo layout grafico progettato ad hoc, magari con l’aiuto di un grafico professionista per creare un design unico per la tua azienda o per il tuo progetto allora sicuramente avrai bisogno di uno sviluppatore WordPress che ti segua lungo tutto il percorso di realizzazione, metta in pratica il layout progettato e magari ti assista anche oltre la prima realizzazione seguendoti nel tempo.

Solitamente le aziende di grandi e medie dimensioni ben consolidate scelgono questa strada.

Per supportare un sito WordPress personalizzato, potresti anche scegliere un provider di hosting che non si limiti soltanto a fornirti l’hosting, ma che ti dia assistenza completa, con gli aggiornamenti periodici di plugin e temi, il backup giornaliero o periodico del sito con la conservazione e protezione sicura contro gli hackers, ed eventuali altri servizi di intervento e assistenza. Normalmente è un ambiente di hosting incentrato soltanto o principalmente WordPress, con aggiornamenti gestiti, supporto premium, sicurezza rigorosa e strumenti intuitivi per gli sviluppatori. (vedi la guida per scegliere i miglior hosting web per WordPress)

Oltre al tuo hosting e nome di dominio, presumibilmente pagherai anche lo sviluppatore web che sta costruendo il tuo sito web, magari anche più di uno, il graphic designer che progetterà il layout del sito web WordPress oppure un’Agenzia Web che potrebbe fornirti il servizio completo.

A questo punto naturalmente il costo di un sito Web personalizzato dipenderà innanzitutto dalle tue esigenze e dal budget che metterai a disposione poi dalle tariffe dello sviluppatore o dell’agenzia che assumerai per portare a termine il lavoro.

A volte solo il template WordPress personalizzato graficamente sul tuo layout può costare fino a 5000 euro e oltre. I siti WordPress più robusti, performanti e con specifiche funzionalità personalizzate possono costare decine di migliaia di euro.

Quindi come si può evitare di pagare cifre alte e costruire un sito web WordPress con poca spesa?

La prima cosa è di iniziare in piccolo e quindi dimensionare il tuo sito WordPress man mano che si sviluppa e cresce con te ed il tuo lavoro, nella maggior parte dei casi, non c’è bisogno di tutte le funzionalità premium che si vede su molti siti web affermati nel settore.

Una cosa di cui non si tiene mai conto, ma ha la sua importanza e che i siti web affermati, creati in WordPress, che vediamo in rete hanno avuto un vantaggio: sono partiti prima e probabilmente hanno impiegato del tempo, forse anni, per capire come gestire i costi nella maniera migliore, magari facendo degli errori, e far crescere la loro attività.

E’ possibile tranquillamente iniziare con un sito web budget utilizzando plugin e template gratuiti, certo bisogna rimboccarsi le maniche e fare da se, ma questo può avere anche dei vantaggi. Certo ragionando da imprenditori, tutto sommato, forse è meglio predisporre un budget e perseguire un risultato restando nel budget. Durante la crescita e capendo l’evolversi del proprio lavoro, aggiustando il tiro come si suol dire, una volta che inizi a ricevere visitatori, puoi prendere in considerazione l’aggiunta di funzionalità premium come un tema a pagament, perseguire politiche di email marketing, cercare ed inserire plug-in a pagamento per aumentare le funzionalità, avere una protezione seria del sito web e così via.

Lo stesso vale per il tuo sito web e-commerce WordPress. Inizia con il minimo indispensabile e poi, quando cominci veramente a vendere, scoprirai esattamente gli strumenti che aiuteranno te e i tuoi clienti.

Se non si è convinti è sempre meglio chiedere il parere di uno sviluppatore WordPress serio e preparato, magari spendere 50 o 100 euro in una consulenza potrebbe salvare eventuali sprechi di tempo e denaro che potrebbero essere molto più alti.

Ricordarsi sempre che il tempo è denaro e valutare bene se è il caso di fare da soli oppure avvalersi dell’aiuto di freelance.

Avere o farsi le idee chiare in fase progettuale è molto meglio che partire e perdere tempo in esperimenti che potrebbero portarvi fuori strada, anche se il vecchio detto sbagliando si impara è sempre valido, l’importante però è imparare alla fine e fare tesoro dei propri errori.

Lascia un commento